Come muoversi nel blog

*hostess mode on*
Nel blog trovate una canzone S&T per ogni post, con video e testo.
Di lato a destra trovate la lista degli artisti citati,
con all'inizio le etichette per tematica per distinguere le canzoni non relative alla fine di qualcosa dalla altre, così da muovervi secondo i vostri gusti.
In alto invece ci sono i link ad una serie di pagine, tra cui l'indice per autore.
Buona permanenza :D
*hostess mode off*

domenica 3 maggio 2009

Pugni Chiusi - I Ribelli

Questa canzone l'avevo già sentita interpretata da Francesco Renga ai tempi dei Timoria e non sapevo che fosse una cover. Tra l'altro anche Piero Pelù e altri l'hanno interpretata.
La canzone risale al 1967 musicata sul testo di Luciano Beretta da Ricky Gianco e da Gianni Dall'Aglio, batterista del complesso de I Ribelli (non accreditato in quanto all'epoca non iscritto alla SIAE). (fonte Wikipedia).


Versione di Piero Pelù: qui. Non male devo dire, ma personalmente preferisco l'originale. A voi non sembra che il modo moderno di fare musica abbia fatto perdere un po' di poesia alle canzoni?




Pugni chiusi non ho più speranze**
in me c'è la notte più nera
Occhi spenti nel buio del mondo
per chi è di pietra come me
Pugni chiusi...
perduto per sempre!
Non ha più ragione la vita
La mia salvezza sei tu
sei l'acqua limpida per me
il sole tiepido sei tu amore
torna
torna qui da me
Pugni chiusi non ho più speranze
in me c'è la notte più nera
Viene l'alba
e un raggio di sole disegna il tuo viso per me
mani giunte*
tu sei qui con me
e abbraccio la vita con te


*Grazie a Ilaria per la correzione del testo.
**Grazie al lettore anonimo per la correzione.

11 commenti:

  1. stratos ha una voce straordinaria

    RispondiElimina
  2. Vero! io pensa che non lo conoscevo, l'ho scoperto proprio grazie a te :)

    RispondiElimina
  3. allora cerca qualcosa degli Area e il documentario "suonare la voce", credo che a pezzi su youtube c'è. Lui è stato un grande sperimentatore delle possibilità della voce umana.

    RispondiElimina
  4. Io ho trovato "cantare la voce" ma credo sia quello, è veramente incredibile, che spettacolo!! grazie ancora per la dritta.

    RispondiElimina
  5. Questa canzone è magnifica.
    Una delle mie personali perle di struggimento (uno struggento che ha un non so che di vigoroso...)
    Segnalo un piccolo errore nel testo: mani "giunte"... non "cinte"!

    RispondiElimina
  6. Bella la tua osservazione sullo struggimento con quel qualcosa di vigoroso, è una sfumatura di questa canzone a cui non avevo fatto caso.
    Grazie del commento e della correzione!
    A presto :)

    RispondiElimina
  7. Grazie a te x il bellissimo blog :)
    Ora so dove cercare rifugio quando avrò voglia di struggimenti...

    RispondiElimina
  8. Comunque non è "non ho più speranza" ma "non ho più speranze"

    RispondiElimina
  9. anch'io conoscevo solo la versione dei timoria,e, perbacco, quanto era limitante...Ps: cmq è stupenda pure quella!

    RispondiElimina
  10. per tutti i fan di Stratos... venite a cantare con noi! http://facebook.com/overtonecircles/

    RispondiElimina

C'è un sentimento in particolare che questa canzone ti provoca? un ricordo? hai una interpretazione particolare? sarò più che felice se vorrai condividerla con me e i lettori di questo blog :)

Se hai dei suggerimenti per favore usa la sezione apposita: Suggeriscimi una canzone così riesco a tenerne traccia :)