Come muoversi nel blog

*hostess mode on*
Nel blog trovate una canzone S&T per ogni post, con video e testo.
Di lato a destra trovate la lista degli artisti citati,
con all'inizio le etichette per tematica per distinguere le canzoni non relative alla fine di qualcosa dalla altre, così da muovervi secondo i vostri gusti.
In alto invece ci sono i link ad una serie di pagine, tra cui l'indice per autore.
Buona permanenza :D
*hostess mode off*

mercoledì 23 settembre 2009

Historia de un amor - Guadalupe Pineida con los Tres Ases

Devo dirlo, di musica spagnola io non ho alcuna esperienza, questa canzone l'ho scoperta guardando il film: La finestra di fronte, che mi è già capitato di nominare su questo blog.

Questa è la scena tratta dal film dove è cantata da Guadalupe Pineda con Los 3 ases: qui, che però se non avete visto il film forse è meglio non visionare!



Traduzione in italiano
(parole e musica di Carlos Almaran)

Ya no estás más a mi lado, corazón.
En el alma sólo tengo soledad.
Y si ya no puedo verte,
¿Por qué Dios me hizo quererte?
¿Para hacerme sufrir más?

Siempre fuiste la razón de mi existir.
Adorarte para mi fue religión.
Y en tus besos yo encontraba
El calor que me brindaba
El amor y la pasión.

Es la historia de un amor,
Como no hay otro igual.
Que me hizo comprender
Todo el bien, todo el mal.
Que le dio luz a mi vida,
Apagándola después.
¡Ay que vida tan oscura!,
¡Sin tu amor no viviré!

Es la historia de un amor.

9 commenti:

  1. PS: de Il Dilemma di Gaber si rischia di farsi una cattiva impressione ascoltando l'ultima registrazione fatta, quella contenuta nell'ultimo album, quando Giorgo era già molto malato e la sua voce anche. Ma se cerchi la registrazione originale in teatro te ne innamori :)

    RispondiElimina
  2. Non sei più accanto a me, cuore
    Nell'anima ho solo solitudine
    E se non posso più vederti
    Perché Dio ha fatto in modo che ti volessi?
    Per farmi soffrire di più?

    Sei sempre stata la ragione del mio vivere
    Adorarti è stata per me una religione
    Nei tuoi baci io trovavo
    Il calore che mi portava
    L'amore e la passione

    È la storia di un amore
    Come non ce ne sono uguali
    Che mi ha fatto capire
    Tutto il bene, tutto il male
    Che ha dato luce alla mia vita
    spegnendola dopo
    Che vita buia
    Senza il tuo amore non vivrò
    Sei sempre stata la ragione del mio vivere
    Adorarti è stata per me una religione
    Nei tuoi baci io trovavo
    Il calore che mi portava
    L'amore e la passione

    È la storia di un amore

    RispondiElimina
  3. Questa canzone senza dubbio trasmette la sofferenza ma al tempo stesso comunica l'enorme passione che in passato c'era tra i due innamorati..è stupenda

    RispondiElimina
  4. la versione piu' struggente è quella cantata da luis miguel...con le immagini di una novelas latina hugo y soledad la traicion..questa canzone ha quasi un secolo..è stata definita l'inno all'amore di tutti i tempi..meravigliosa

    linda

    RispondiElimina
  5. Sono finito in questo blog per caso.... stavo cercando il titolo di questa canzone che ho sentito in un concerto sul tema dell'amore... effettivamente rappresenta un modo di intendere la "passione amorosa", un modo di intendere l'amore legato al suo tempo (un secolo fa, appunto)... Poi fortunatamente s'e' capito che amore non deve necessariamente far rima con dolore. E' bello che delle persone si scambino le proprie impressioni riguardo alle canzoni... personalmente penso che attraverso la canzone un autore esprima il suo vero essere. Personalmente credo che questa canzone riveli un rapporto morboso dell'autore con l' "oggetto amato". Ovviamente va da se che identificarsi con il personaggio potrebbe essere indice di un lieve squilibrio psichico, del resto, si sa, l'arte e' sempre andata "a braccetto" con la follia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Canzone scritta per la perdita prematura della giovane moglie del fratello. Squilibrio psichico? Attaccamento morboso? Sarebbe squilibrato se fosse diverso. Perdere la persona amata esaspera sentimento che si prova ed è del tutto naturale. Altrimenti non era amore ma ben altro.

      Elimina
  6. ancora più bella è la versione di Cesaria Evora

    RispondiElimina
  7. https://www.youtube.com/watch?v=iCG3gfuUh0M

    RispondiElimina
  8. Del resto si sa che l'arte è sempre andata a braccetto con la follia..?
    L'amore, potente e vero, è sempre un po'folle, ed è sempre passionale. E nessuna cosa straordinaria al mondo è mai stata realizzata senza passione.
    Nella canzone l'amore è portato alla massima potenza perchè coincide con la perdita e non sarebbe normale (altro che folle!) se non fosse così.

    RispondiElimina

C'è un sentimento in particolare che questa canzone ti provoca? un ricordo? hai una interpretazione particolare? sarò più che felice se vorrai condividerla con me e i lettori di questo blog :)

Se hai dei suggerimenti per favore usa la sezione apposita: Suggeriscimi una canzone così riesco a tenerne traccia :)