Come muoversi nel blog

*hostess mode on*
Nel blog trovate una canzone S&T per ogni post, con video e testo.
Di lato a destra trovate la lista degli artisti citati,
con all'inizio le etichette per tematica per distinguere le canzoni non relative alla fine di qualcosa dalla altre, così da muovervi secondo i vostri gusti.
In alto invece ci sono i link ad una serie di pagine, tra cui l'indice per autore.
Buona permanenza :D
*hostess mode off*

martedì 9 febbraio 2010

One - U2

Cominciamo col dire che questa è una delle più belle canzoni di sempre, pubblicata nel 1992, il significato del testo non è chiarissimo e lascia spazio a molteplici interpretazioni, forse anche per questo molti hanno potuto ritrovare in essa la propria condizione, ma andiamo con ordine.

Ho fatto un giretto su internet sbirciando tra le varie interpretazioni:
-realzione di due persone che non decolla per i continui litigi
-relazione a senso unico
-matrimonio appena finito

queste erano le interpretazioni più personali.

La più strana, che mi ha lasciata a bocca aperta è quella secondo cui questa canzone parla della riunificazione tedesca, il che non è impossibile, solo veramente poco immediato da vedere.

Un'altra interpretazione è quella che vede questa canzone dedicata al padre di Bono Vox, difatti lui è cresciuto solo col padre a causa della scomparsa prematura della madre.

Un salto su en.wikipedia e si possono trovare le parole di Bono Vox riguardanti il significato della canzone, riporto qui il pezzo:
"Bono described the song's theme as such: "It is a song about coming together, but it's not the old hippie idea of 'Let's all live together.' It is, in fact, the opposite. It's saying, We are one, but we're not the same. It's not saying we even want to get along, but that we have to get along together in this world if it is to survive. It's a reminder that we have no choice". The band has mentioned that many people tell them they have played "One" at their weddings, prompting Bono to respond, "Are you mad? It's about splitting up!""
Bono descrive il tema della canzone come segue: "questa è una canzone sullo stare insieme, ma non come la vecchia idea hippie "viviamo tutti assieme". Questo è, infatti, l'opposto. Sta dicendo, noi siamo uno, ma non siamo la stessa cosa. Non sta dicendo che vogliamo stare insieme a lungo, ma che dobbiamo stare insieme a lungo in questo mondo per sopravvivere. Questo ci ricorda che non abbiamo scelta". La band ha poi menzionato che molte persone gli dicono che hanno suonato la canzone al loro matrimonio, inducendo Bono a rispondere, "Sei pazzo? è una canzone sulla separazione!".


Ma non è finita qui, non si possono non menzionare i tre videoclip girati per questo singolo:
Il primo, girato da Anton Corbijn a Berlino:

"vede Bono confessare a suo padre che è stato affetto dal virus HIV: One sarebbe dunque un figlio gay" (it.wikipedia)

Il secondo:

"propone un panorama di fiori rigogliosi e bufali, su cui campeggia un pioggia di carte con scritto sopra la parola One in diverse lingue. Da notare che la foto di copertina ritrae un'opera di David Wojnarowicz, noto pittore omosessuale statunitense, e che gli stessi bufali provengono da una sua opera" (it.wikipedia)

Il terzo:

"mostra Bono seduto in un bar, mentre beve birra e fuma un sigaro. Le angolazioni con cui fu ripreso, aggiunte alla luce soffusa, diedero adito alle critiche che videro nel video un'affinità con la pubblicità della Heineken".(it.wikipedia)


Testo tradotto in italiano: qui


Is it getting better
Or do you feel the same
Will it make it easier on you now
You got someone to blame
You say...

One love
One life
When it's one need
In the night
One love
We get to share it
Leaves you baby if you
Don't care for it

Did I disappoint you
Or leave a bad taste in your mouth
You act like you never had love
And you want me to go without
Well it's...

Too late
Tonight
To drag the past out into the light
We're one, but we're not the same
We get to
Carry each other
Carry each other
One...

Have you come here for forgiveness
Have you come to raise the dead
Have you come here to play Jesus
To the lepers in your head

Did I ask too much
More than a lot
You gave me nothing
Now it's all I got
We're one
But we're not the same
Well we
Hurt each other
Then we do it again
You say
Love is a temple
Love a higher law
Love is a temple
Love the higher law
You ask me to enter
But then you make me crawl
And I can't be holding on
To what you got
When all you got is hurt

One love
One blood
One life
You got to do what you should
One life
With each other
Sisters
Brothers
One life
But we're not the same
We get to
Carry each other
Carry each other

One...life

One

Ma non facciamoci mancare nulla, ecco infine la versione con Mary J. Blige del 2006:

4 commenti:

  1. Infatti.. c'è anche la versione di Mary che tu hai messo per ultimo e io che stavo dicendo "vediamo se l'ha messa... continuo a vedere il post" :) in effetti è una canzone stupenda; tra le più cantate e significative :)

    RispondiElimina
  2. Quella di Mary l'ho messa solo per dovere di cronaca :P preferisco decisamente l'originale.

    RispondiElimina
  3. ho incontrato per caso questo blog, partendo dai risultati di ricerca dentro il mio blog di numismatica; (rif. ris. ricerca = http://troll-face-ru.blogspot.it/2012/04/g.html) ed ho cliccato sulla icona di Marco Viggiano essendo uno dei pochi italiani, ho ascoltato questo ed altro video ...Kasabian: che dire... ho provato forte ed intensa emozione... di quelle che ti toccano dentro l'anima. Ciao (bellissimo lavoro, complimenti! Angelo)

    RispondiElimina
  4. Bellissima canzone, il testo è decisamente ermetico, così che ognuna possa trovarci il significato che preferisce. Anch'io preferisco quella cantata dal solo Bono.

    RispondiElimina

C'è un sentimento in particolare che questa canzone ti provoca? un ricordo? hai una interpretazione particolare? sarò più che felice se vorrai condividerla con me e i lettori di questo blog :)

Se hai dei suggerimenti per favore usa la sezione apposita: Suggeriscimi una canzone così riesco a tenerne traccia :)